ENOGASTRONOMIA.jpg

Linea guida per GAL Valli Marecchia e Conca

l'Europa investe nelle zone rurali - Misura 19 - Sostegno dello sviluppo locale LEADER

Il GAL Valli Marecchia e Conca in attuazione degli interventi previsti nel Piano di Azione Locale del 19.2.02.02, denominato Realizzazione e gestione CIP, intende realizzare una rete di Centri per l’interpretazione del paesaggio, i cosiddetti CIP.
paesaggi del G.A.L. vengono narrati secondo i quattro temi principali: storia, cultura, natura ed enogastronomia.  Ogni tema, in linea con brand e corporate identity, sono già stati identificati da un icona e un colore. 

Paesaggi della storia: Le storie che si sono intrecciate nei territori del G.A.L. sono molteplici e variopinte: scontro tra guelfi e ghibellini; l’esilio di Dante. Dalla frequentazione di questi luoghi Dante acquisì storie, conobbe personaggi o ne sentì parlare da cui derivano alcuni personaggi e vicende narrati nei canti. 
Paesaggi della natura: Le valli del Conca e del Marecchia devono il loro aspetto alla azione delle acque da cui sono attraversati. Un complesso sistema di impluvi e affluenti dei fiumi principali modellano il territorio in valli e vallecole di grande ricchezza per vegetazione e fauna.
Paesaggi di sapori: Le coltivazioni sono variegate e lontano da logiche di produzione massiva, sono dunque curate e genuine. I boschi forniscono prodotti spontanei come funghi e tartufi, nelle aree più alte vengono allevate piccole quantità di bovini e pecore. 
Paesaggi della cultura: I territori della GAL sono punteggiati da musei, teatri ed esposizioni, che costituiscono un patrimonio testimoniale della storia delle vallate, del patrimonio culturale e artistico presente. 

La rete dei CIP prevede la presenza di quattro CIP major collocati nei quattro comuni più rappresentativi. A differenza dei centri di interpretazione minor, i CIP major sono pensati per far vivere al visitatore un’esperienza in grado di farlo immergere all’interno dei luoghi, dei sapori sapori e della storia del territorio della val Conca e della val Marecchia.
La filosofia del progetto prevede che i CIP major abbiano le stesse dotazioni minime caratteristiche dei CIP minor, ridotte in numero a discapito di soluzioni più enfatiche oppure addirittura implementate al fine di creare un percorso esperienziale ancora più completo ed esaustivo. A seconda della tematica affrontata dal CIP major saranno privilegiate alcune tipologie di esperienze rispetto ad altre: per la tematica storico-culturale sarà da enfatizzare l’aspetto della narrazione degli eventi e del racconto tramite ad esempio l’utilizzo più massiccio di dispositivi informatci in grado di proiettare immagini; per la tematica naturalistica l’idea potrebbe essere quella di ricreare i suoni e gli odori dei territori incontaminati tipici delle valli all’interno dello spazio; per il tema relativo all’enogastronomia è sicuramente importante far vivere al visitatore in prima persona i sapori e gli odori dei prodotti tipici locali tramite degustazioni o masterclass di cucina. 

Luogo: Territori del GAL valli Marecchia e Conca 

Anno: 2020

Committente: GAL Valli Marecchia e Conca

Team: Arch. Antonello Stella, Arch. Chiara Finizza, Arch. Altea Panebianco, Arch. Alessandro Argentesi